Scaccia catanese

Scaccia catanese

Scopri la ricetta di questo piatto realizzato durante una puntata di Giusina in Cucina - La Sicilia a Tavola: ecco ingredienti e procedimento.

  • Preparazione180 min
  • Cottura25 min
  • Porzioni4
  • DifficoltàBassa

Per l’impasto

500 gr farina di grano duro
300 ml acqua
5 grammi di lievito
10 grammi di miele
40 grammi di strutto
10 grammi di sale

Per il ripieno

50 grammi di acciughe
250 grammi di tuma
Olive nere
Erbette
Aglio
Olio evo

Per spennellare

Salamoia di acqua e olio

La scacciata è un lievitato tipico siciliano che somiglia a una torta salata con una storia molto antica, che sembra risalire al XVII secolo, quando era protagonista delle tavole contadine. Nel ‘700 poi la scacciata trovò il suo coronamento quando il principe di Paternò lo volle come piatto di portata durante i festeggiamenti natalizi. Oggi è diffusa in molte zone della Sicilia, dove assume alcune varianti nella forma, nel ripieno e anche nel nome dialettale. In particolare nel catanese tradizionale viene farcita con tuma, acciughe e olive e prende il nome per l’appunto di “scacciata”, mentre nel siracusano e nel nisseno di “impanata”, nel ragusano di “scaccia” e nell’agrigentino di “mbigliulata”.

SCACCIA CATANESE: GUARDA QUI SOTTO IL VIDEO DELLA RICETTA 

Ho versato in planetaria l’acqua con sciolto del lievito, del miele, la farina e lo strutto e il sale. Ho lavorato sul piano l’impasto, quindi l’ho messo a riposare per circa due ore. Ho separato l’impasto e ne ho steso una parte con il mattarello, quindi ho foderato lo stampo togliendo i lembi in eccesso. Ho farcito la scaccia con erbette, olive, acciughe e tuma, quindi l’ho coperta con dell’altro impasto, sigillando i bordi per chiuderla. Ho spennellato con una salamoia di acqua e olio e bucherellato la cupola della scaccia, quindi messo a riposare per un’altra ora. Infine ho infornato a 220 gradi per 15/20 minuti.

Giusina in Cucina - La Sicilia a Tavola: guarda tutte le puntate

I più visti su Food Network Discovery+